A due giorni dal terribile incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame a Parigi, gli alunni della classe 4AC del liceo dell’Istituto Maria Immacolata di Pinerolo hanno discusso dell’evento insieme alle tre ragazze francesi ospitate per un mese in Italia nell’ambito di un gemellaggio linguistico-culturale.

Le ragazze – di nome Lucie, Dany e Jade – provenienti da Le Puy en Velay, vicino a Lione, hanno riferito le loro prime impressioni alla notizia.

«Quando abbiamo appreso dell’accaduto abbiamo subito pensato a un attentato terroristico o ad un gesto dimostrativo dei gilet gialli. Non potevamo escludere nulla. Io ho creduto che fosse un atto dei Gilet Gialli contro Macron: sono molto violenti e da loro ci si può aspettare di tutto! L’incendio poteva essere a un monumento qualunque, la Torre Eiffel o perfino l’Arco di Trionfo» ha spiegato Lucie.

«Con tutti gli attentati che abbiamo avuto, siamo già abituati ad avvenimenti simili. Siamo sempre all’erta» ha continuato Dany.

«Questi eventi non fanno che rafforzare il sentimento di unità e attaccamento al Paese tra tutti i francesi» ha terminato Jade rivolta alla classe.

Lorenzo Battiglia