24 marzo 2016

Oggi nella chiesa Gran Madre di Dio monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino, ha presieduto i funerali della giovane studentessa di farmacia Serena Saracino. La ragazza è deceduta con altre coetanee all’alba di domenica 20 marzo, in seguito a un incidente stradale causato da un colpo di sonno dell’autista alla guida del bus che trasportava 57 universitari Erasmus di ritorno dalla “Fiesta de Las Fallas” a Valencia. Le 13 vittime italiane non sono state le sole a perdere la vita.

«Non sia turbato il vostro cuore», ha detto monsignor Nosiglia rivolgendosi ai genitori di Serena e alla città ancora sgomenta per il tragico epilogo. La sua omelia è divenuta preghiera: «Dona, Signore, alle famiglie segnate da una dolorosa e imprevedibile perdita di propri congiunti,  il balsamo del tuo amore che risana le ferite, affinché ogni dramma sia colmato dalla prossimità, ogni sofferenza sia sostenuta dall’aiuto reciproco, ogni lacrima sia condivisa, ogni prova sia superata dalla fede in te, che sei il Dio vicino Provvidente e Amico».

 

Serena saracino

Serena Saracino, una delle studentesse Erasmus decedute il 20 marzo in Spagna in seguito ad un incidente stradale