Dopo una lunga attesa, lunedì 24 febbraio è stata deliberata la cassa integrazione per i lavoratori della Streglio di None, storica fabbrica di gelatine e cioccolato nata nel 1924, che ha dichiarato fallimento il 21 maggio del 2013.

Da quella data, i lavoratori stavano aspettando l’attivazione della cassa ritardata per questioni burocratiche. Per analizzare il problema, era anche stata indetta un’assemblea con gli ex lavoratori e sindacalisti della Cisl.

Ora, dopo il lungo iter, il decreto è stato firmato e la Cassa integrazione della Streglio deliberata. Ora ci sarà ancora un po’ da aspettare per le pratiche legate all’INPS, ma i tempi di attesa dovrebbero essere drasticamente più bassi di quelli osservati fino ad ora.

Streglio None