Nata come evento su Facebook per contestare le politiche del governo sui migranti, l’iniziativa “L’Italia che resiste” sta raccogliendo adesioni in numerosi comuni italiani.

Anche Pinerolo, Torre Pellice, Luserna San Giovanni, Cumiana, Cantalupa e Frossasco hanno per ora comunicato agli organizzatori (Resistenza 2 febbraio) l’intenzione di partecipare alla protesta che, in contemporanea sabato 2 febbraio alle 14, vedrà radunarsi in tutt’Italia i cittadini desiderosi di dire no ai provvedimenti del Decreto Salvini.

 La manifestazione, che vuole affermare la dignità di ogni persona, prevede di formare una catena umana attorno ai comuni italiani – anche quelli piccoli – per resistere alle idee in nome delle quali si lasciano in mare molti che fuggono dalla guerra e dalla povertà.