In questi giorni è stata approvata la deliberazione dell’approvazione del progetto definitivo per la realizzazione di una centrale di sterilizzazione presso l’Ospedale di Rivoli e di ammodernare quella già esistente presso l’Ospedale di Pinerolo. Il progetto, fra impiantistica, edilizia, apparecchiature ed arredi, prevede investimenti di circa 2 milioni di euro.
Per l’Ospedale di Rivoli l’intervento è necessariamente più rilevante, mentre per Pinerolo, dove la nuova centrale era stata già realizzatada pochi anni, l’investimento che si rende necessario per ammodernare l’impianto esistente è pari a 360 mila euro complessive.
Molte le novità dei nuovi sistemi di sterilizzazione in arrivo, conformi alle severe norme di accreditamento: un sistema di tracciamento dei ferri e di tutto quanto sterilizzato che, con le nuove metodiche, sarà costantemente oggetto di monitoraggio attraverso tutte le fasi: dalla raccolta e trasporto del materiale da processare, alla decontaminazione automatica, dalla detersione, all’asciugatura e confezionamento; tutto nel rispetto delle più avanzate regole di riferimento.
Gli operatori addetti al funzionamento della centrale non saranno più quelli delle sale operatorie a rotazione, ma ci sarà un nucleo di dipendenti specializzati espressamente dedicato e con una specifica formazione che garantirà un servizio molto ampio ovvero tutti i giorni dalle 7,30 alle ore 22,00.