20150423_174518_600x600_120KB

E’ stata inaugurata venerdì  la mostra “Strati”  dedicata al giorno della Liberazione da alcuni giovani artisti legati alle valli pinerolesi. La Galleria prescelta (questa volta si può a buon diritto chiamare così) è stato il dedalo di cunicoli dei Rifugi Antiaerei di Villar Perosa, realizzati negli anni della guerra e che salvarono la vita agli abitanti della valle che. L’assessore alla Cultura di Villar Perosa, Caterina Arena nel presentare l’inaugurazione ha sottolineao l’importanza di aprire il rifugi non solo alle visite ordinarie ma con questa peculiarità di creare cultura. Anima di questa mostra è stato l’artista Marco da Rold, villarese di origine che ha coinvolto alcuni amici nell’impresa. Scivolando tra i cunicoli molto umidi si può vivere l’emozione che nasce oltre che dalla Storia, anche dal contemplare le installazioni e i quadri degli aritisti coinvolti. Davide Binello, Marco Da Rold, Diego di Michele, Anna Lami, Diego Scursatone hanno regalato al visitatore la capacità di immedesimarsi in quello che succedeva dentro quei tunnel. Visitare la mostra “Strati” si rivela una ottima occasione per ricordare la Festa della Liberazione. La mostra rimarrà visitabile fino a domenica 26 aprile. Gli orari: sabato 25 dalle 15.00 alle 20.00. Domenica 26 dalle ore 10.00 alle ore 20.00.