Al termine del consueto periodo di pausa invernale, dedicata alle manutenzioni di sotterranei e spazi museali ed alla preparazione delle proposte per il nuovo anno, venerdì 1 marzo ha riaperto i battenti l’Ecomuseo di Prali. “La miniera di talco visitabile più grande d’Europa”, come recita lo slogan che da sempre campeggia a fianco del logo, si appresta a vivere un’annata ricca di ricorrenze e novità. Il 2013 sarà infatti l’anno in cui si festeggeranno sia i 15 anni di Scopriminiera (nell’autunno del 1998 apriva infatti al pubblico il primo percorso visitabile, quello della Miniera Paola) che il decennale dall’istituzione dell’Ecomuseo Regionale delle Miniere e della Val Germanasca. Soprattutto, fra pochi mesi, verrà inaugurato anche il nuovo percorso di visita geologica “Scoprialpi”, inserito nel grande progetto del nascente “Geoparco delle Alpi Cozie”. La Tuno (la società alla quale è affidata la gestione della struttura museal-mineraria) si appresta quindi ad avviare una nuova stagione di visite guidate. Lo staff societario insieme alle guide ed ai gestori del Ristoro del Minatore sono pronti ad accogliere nuovi visitatori, attirati dalla stimolante prospettiva di poter percorrere gallerie e cunicoli sotterranei, di vedere e toccare con mano l’ambiente in cui i minatori lavoravano, di indossarne i panni abbandonandosi per qualche attimo ad un coinvolgimento emotivo pressoché totale. Per l’apertura e per tutto il mese di marzo saranno disponibili per le visite guidate sia la miniera Paola che il percorso della miniera Gianna. Quest’ultima poi, subito dopo le festività di Pasqua, chiuderà i battenti per riaprirli al completamento dei lavori di allestimento del nuovo percorso “Scoprialpi- parco tematico sull’origine delle Alpi”. Una piccola rinuncia che verrà sicuramente ripagata dall’opportunità, a breve, di trovare all’Ecomuseo delle Miniere una realtà turistico-culturale che, rappresenterà un unicum a livello europeo: nello stesso sito si avrà la possibilità di fare una visita mineraria lungo la miniera Paola e/o un percorso di approfondimento geologico lungo i cunicoli della Gianna, il tutto progettato e offerto con caratteristiche di massima sicurezza ma anche di forte impatto, ludico e didattico. Gli orari di Scopriminiera sono i seguenti: apertura al pubblico dalle 9.30 alle 17.00, tutti i giorni eccetto il martedì. La visita guidata alla Miniera Paola dura due ore (orari partenza 10.30 e 14.30; possibili altri orari su richiesta o ad esaurimento posti. La visita guidata alla Miniera Gianna: dura 3 ore (orari partenza 9.45 e 13.45). La prenotazione  è obbligatoria.

Per info: tel/fax: 0121.806987; e mail: info.ecomuseo@scopriminiera.it; sito web: www.scopriminiera.it