6 luglio 2016

A Porte tutto è pronto per la X edizione di Corri in Rosa che prenderà il via questa sera alle 20. Una manifestazione nata nel 2007 con l’intento di supportare l’associazione Svolta Donna che stava nascendo per riuscire ad aiutare le donne colpite da violenza. Lo sportello di ascolto telefonico iniziò l’attività a gennaio 2008. Dal 2010 la manifestazione è gemellata con la città di Cuneo, che propone la corsa il 30 giugno.

Con questo gemellaggio è nata la classifica combinata delle due corse podistiche che premia le migliori 10 atlete nel GranPrix combinata “il Podio”, con premiazione a Porte.

Tante anche quest’anno le atlete che correranno la 5000 metri competitiva. Le non professioniste possono percorrere i 3000 o i 1500 metri per condividere insieme il “no” alla violenza sulle donne.

«Una serata dedicata interamente alle donne – spiega il sindaco Laura Zoggia, presidente onoraria di Svolta Donna – ma anche gli uomini sono graditi ospiti per condividere insieme la lotta alla piaga della violenza sulle donne che, in questi ultimi anni, ha avuto una escalation allarmante con la morte violenta di tantissime donne e anche bambini. Un’occasione per infondere un messaggio di coraggio alle donne, che vogliono intraprendere un percorso di uscita dalla violenza prima che sia troppo tardi».

Tutto il ricavato delle iscrizioni alla “Corri in Rosa” sarà devoluto all’associazione, per sostenere tutte quelle spese che non sono coperte da bandi, come le utenze e l’ affitto della casa rifugio. Dopo la premiazione nel parco comunale di Villa Giuliano, verrà offerto un buffet.

corriinrosa