Il CAI e il gruppo AIB di Pinasca organizzano per sabato 8 aprile una giornata di pulizia del sentiero dei Sette Ponti.

Il ritrovo per i volontari è previsto al mattino alle 7 presso la sede AIB (piazza IMI a Pinasca), armati come nei tempi andati di “pic e pala” (piccone e pala) e con pranzo al sacco.

Per ovvie ragioni – i danni sono stati enormi anche a valle –, l’antica via che dal Ponte di Annibale sale al Gran Dubbione è rimasta finora nelle condizioni ignobili lasciate in eredità dal nubifragio dello scorso novembre.

Sentito da “Vita” il presidente del CAI pinaschese, Michele Ferrero, ha spiegato: «Per ora le priorità sono quelle di ripristinare la parte alta del sentiero dei sette ponti ed aprire un passaggio sul sentiero che arriva a Tagliaretto dove l’ultima comba è in uno stato pietoso e si fatica veramente a passare».

Il tempo atmosferico e il numero dei volontari detteranno meglio il programma dei lavori: «Se siamo parecchi – precisa Ferrero – , si potrebbero anche fare due o tre squadre, di cui una si potrebbe dedicare alla costruzione di una passerella provvisoria con materiali di fortuna che dia accesso al vallone dei Traversi» (ndr il vecchio ponte di collegamento è stato travolto dall’alluvione). Più realisticamente quest’ultimo intervento sarà affrontato successivamente.

Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare lo stesso Ferrero all’indirizzo mail: michferrero@gmail.com

GUIDO ROSTAGNO

P_20161201_160335