La crisi del settimo anno non sembra colpire Usseaux e “Legninvalle”. Lo testimonia il programma ricco di eventi della manifestazione che dal 27 al 29 luglio porterà alla ribalta a Fraisse, presso l’area campeggio “Magic Forest”, la promozione e la valorizzazione della filiera del legno locale.

Il sindaco di uno dei “Borghi più belli d’Italia, Andrea Ferretti, racconta: «In un territorio montano come il nostro, bisogna saper cogliere le potenzialità messe a nostra disposizione dalla natura. Proprio perché tutto il territorio della valle ha compreso l’importanza della risorsa legno e di una sua gestione sostenibile sia per l’ambiente sia per l’economia montana, quest’anno l’organizzazione di “Legninvalle” ha ricevuto il prezioso apporto anche dei comuni di Massello, Roure, Fenestrelle e Pragelato». Le amministrazioni di questi paesi, infatti, hanno deciso di destinare alla manifestazione «una parte dei fondi ottenuti nel 2017 come compensazioni per le porzioni di territorio boschivo che fa parte di aree SIC (Sito di Interesse Comunitario) e ZPS (Zone di Protezione Speciale)». In pratica non potendo disporre delle risorse boschive comprese nelle aree protette, i comuni ricevono dei fondi che possono usare anche per azioni di promozione e valorizzazione delle filiera del legno locale «che può essere usato nella falegnameria o in edilizia». Un’altra parte di questi soldi ha permesso interventi di abbattimento di alberi schiantati dalla neve o di piante troppo vicine alle strade: il materiale ricavato da questi lavori sarà messo a disposizione per le dimostrazioni delle segherie mobili durante la fiera e, in seguito, adoperato per la manutenzione ordinaria di ponti, staccionate o segnaletica.

Un altro aspetto caro al sindaco «è il coinvolgimento di istituti di formazione come l’ENGIM di Pinerolo e il “Carlo Denina” di Saluzzo. Entrambe queste scuole parteciperanno alla manifestazione, presentando al pubblico le loro offerte formative legate al legno (corsi di falegnameria e per operatori del legno)». Ferretti sottolinea l’importanza di sviluppare la formazione professionale legata alla filiera del legno: «Non è possibile che la nostra valle viva di solo turismo. La lavorazione del legno, così come l’agricoltura di montagna vanno recuperate e diffuse anche tra i giovani, magari imparando a usare strumenti innovativi. E per dare un futuro al territorio è fondamentale – e il convegno di sabato 28 se ne occupa – gestire in modo responsabile sia i boschi, sia i pascoli, sia i terreni agricoli. La montagna ha bisogno del presidio dell’uomo senza del quale non è pensabile una corretta conservazione del territorio, limitando ad esempio i problemi di ordine idrogeologico».

Ma al di là degli aspetti più tecnici, che pure non mancano soprattutto il venerdì e il sabato, Ferretti evidenzia: «Devono essere soprattutto tre giorni di festa. Il legno è sì al centro dell’attenzione, ma quello che a noi preme è che chi viene ad Usseaux entri in contatto con uno specifico territorio e con le persone che lo abitano». Anche per questo all’utile si affianca il dilettevole: dalle esibizioni degli scultori del legno alla scoperta delle eccellenze eno-gastronomiche locali alla cicloturistica “MTB5Borgate+1” per mostrare anche ai forestieri le varie frazioni di Usseaux.

Programma

Venerdì 27 luglio

Seminario tecnico “Costruire in Legno” organizzato in collaborazione con il CasaClima Network Piemonte. Si svolgerà dalle 9:30 alle 13:30 nell’area conferenze allestita all’interno dello spazio fiera (saranno riconosciuti dei crediti formativi per professionisti). Info: info@casaclimapiemonte.it

 

Sabato 28 luglio

Convegno organizzato “Territorio montano: problematiche, conservazione, valorizzazione, opportunità” (9-13:30) in cui si affronteranno i temi della gestione forestale, dell’associazionismo fondiario e del recupero del territorio agricolo montano (riconoscimento di CFP per la Agronomi e Dottori Forestali). Tra gli altri parteciperanno l’assessore regionale alla Montagna Alberto Valmaggia e Marco Bussone neo Presidente nazionale Uncem.

 

Nell’area fiera le attrazioni principali saranno il “Raduno Internazionale di Segherie-Mobili”; la dimostrazione di scultura con utilizzo di motoseghe e il “Simposio di Scultura” su legno.

Nel pomeriggio alle 17:30, convegno sul tema della Certificazione Forestale PEFC e dell’utilizzo in ambito pubblico e privato del Legno Locale proveniente da filiera corta certificata.

Cena dei Boscaioli, dei Segantini e Ambulanti e dei Falegnami.

Domenica 29 luglio

Expo e attività di fiera.

Esibizioni degli scultori sia con scalpello sia con motosega.

Dimostrazioni di falegnameria da parte di artigiani e degli studenti dell’ENGIM e dell’Istituto “Carlo Denina”.

Workshop per l’autocostruzione di pareti e strutture in legno-paglia.

Cicloturistica “MTB5Borgate+1” (ritrovo 9:30; partenza 10:30).

GUIDO ROSTAGNO