Via Crucis da Sant’Aniceto a San Pietro

Sono sempre molto numerosi i fedeli che partecipano alla Via Crucis notturna del Venerdì Santo a Villar Perosa. Essa si snoda sulla strada che partendo dalla chiesa di S. Aniceto sale fino al poggio dove sorge la chiesa parrocchiale di S. Pietro.

La rievocazione dell’ultima parte della Passione di Cristo vede ogni anno almeno 150/200 persone con le fiaccole e in preghiera pregano e ascoltano le meditazioni. I cresimandi aprono la processione portando in gruppo una grande croce mentre volenterosi fedeli, man mano che si procede, raccolgono e trasportano le 14 croci disposte lungo la salita a segnalare le stazioni.

Al termine, sul sagrato della chiesa di S. Pietro, preghiera finale, saluto del parroco e orazione finale.

Partenza ore 20:30 circa. Tempo di risalita circa 45/50 minuti.

Settimana Santa in valle

La Settimana Santa è un momento particolare per la Chiesa in cui, accanto alle funzioni canoniche, fioccano le manifestazioni di devozione popolare come le vie crucis lungo le strade.

In bassa valle c’è chi ha già iniziato il 23 marzo, come a Porte con la tradizionale Via Crucis dalla chiesa patronale alla cappella di San Rocco (e ritorno) e Dubbione dove dalla Parrocchiale si è raggiunta la cappella di Borgo Soullier. Se San Michele Arcangelo (Porte) il Venerdì Santo celebrerà in chiesa il “Passio” e l’adorazione della Croce (ore 20:30); San Rocco e San Francesco di Sales (Inverso Pinasca) si accompagneranno alla vicina parrocchia di Santa Maria Assunta per l’ormai tradizionale Via Crucis che unisce Dubbione e Pinasca (il ritrovo sarà venerdì 30 marzo alle 20 nel piazzale del Cottolengo).

Anche le parrocchie della Val Germanasca si mettono insieme (come ormai da trentacinque anni) in occasione del Venerdì Santo per la Via Crucis che dalla chiesa di Perrero salirà a San Martino. Il ritrovo è previsto alle 18:45 per una breve preghiera nella chiesa di Santa Maria Maddalena, poi alle 19 si parte!