Sabato 1 luglio la compagnia teatrale “Assemblea Teatro” rappresenterà la pièce “Il Piccolo Principe”(ore 21:15 sul piazzale della Miniera Paola a Prali).

La serata, i cui proventi saranno devoluti al progetto “piccola biblioteca” per il reparto oncologico dell’ospedale San Luigi di Orbassano, si propone di ricordare, a un anno dalla scomparsa, Gino Baral, il funzionario – ma il termine non rende giustizia alla figura umana – che pensò e seguì la nascita e lo sviluppo dell’Ecomuseo delle Miniere e della Valle Germanasca, una realtà che ha accolto nei suoi anni di attività oltre 300mila visitatori.

«Gino – racconta Piergiuseppe Daviero, presidente della Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca negli anni ’80 – fu una fortuna per l’ente nel quale man mano assunse ruoli di sempre maggior responsabilità. Mentre gli amministratori sono andati e venuti, Gino è rimasto sempre un punto di riferimento importantissimo sia per i colleghi sia per i funzionari degli enti superiori con cui teneva i contatti». E aggiunge Daviero: «Era una vera e propria colonna portante, la cui perdita ha dato inizio al tracollo della Comunità Montana».

Quando negli anni ’90 del secolo scorso la Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca decise di investire sul recupero e la valorizzazione del patrimonio minerario del territorio, non molti immaginavano quello che ne sarebbe scaturito. Sicuramente le idee le aveva chiare Gino Baral che fu, come ricorda Luca Genre, attuale Direttore dell’Ecomuseo «il vero motore creativo che ha portato alla valorizzazione del patrimonio minerario e geologico della Val Germanasca: da ScopriMiniera a ScopriAlpi, attraverso un ventennale percorso di sensibilizzazione e coinvolgimento di amministratori locali, tecnici, progettisti, cittadinanza e… minatori!!».

E continua Genre: «La serata di sabato sera sarà un momento emozionante per tutti noi dello staff dell’Ecomuseo e per tutti i presenti che seguiranno lo spettacolo degli amici di “Assemblea Teatro”, ma soprattutto che si riuniranno nel ricordo di un amico, di un collega, di un “compagno di viaggio” qual è stato Gino Baral».

Locandina-Spettacolo-Memoriale-Gino-Baral