Proseguono le manifestazioni legate al sessantennale di fondazione del Coro Valpellice: sabato 22 settembre al Tempio Valdese di Torre Pellice, con inizio alle ore 20.45, si terrà la serata “Cantare l’armonia dei giorni”  durante la quale si succederanno nel canto cinque cori (due femminili, uno maschile e due misti) , oltre al gruppo di casa, che hanno segnato più di altri e con motivazioni assai diverse la vita del Coro Valpellice.
I gruppi che parteciperanno alla serata sono il “Coro Dolci Armonie” di Parma diretto da Beppe Boldi, il Coro Gospel “George’s Planets” di Cherasco (Cn) diretto da Alessandra Bugnano, il “Coro Sibilla” di Macerata diretto da Fabiano Pippa, il “Gruppo Vocale Polyfemna” di Bourg d’Oisans (Francia) diretto da Marie Hélène Salvi ed il “Coro Alpino Sestese” di Sesto Calende (Va) diretto da Luca Boni, ognuno con il suo repertorio, con il suo stile, con il suo modo di essere coro, ma tutti uniti dallo stesso scopo: il ritrovarsi per cantare le storie di sempre, le melodie antiche e nuove, la poesia, la vita.
«Cantare “L’armonia dei giorni” – spiegano gli organizzatori – vuol essere cantare il giorno e la notte, il bene e il male, la pace e la guerra, il suono e il silenzio, la passione e la ragione, l’impeto e la calma il tutto riassunto in una parola: l’esistenza».
La serata sarà introdotta e chiusa dal Coro Valpellice e non mancheranno alcuni brani eseguiti a cori uniti. L’ingresso è libero.