Non solo in ciclismo su strada: anche la mountain bike sa regalare emozioni Andrea Tiberi e Sofia Pezzati, che si sono imposti rispettivamente in campo maschile e in campo femminile della Marathon Bike di 82 Km, sono i vincitori della ventiquattresima edizione del Tour dell’Asietta.

La gara degli uomini si è decisa sul Colle delle Finestre, quando John Botero (secondo al traguardo) ha provato la fuga, e il solo Andrea Tiberi è riuscito a stare con lui. I due hanno collaborato fino a pochi chilometri dall’arrivo, quando i crampi hanno fermato Botero e spianato la strada per la vittoria a Tiberi. Completa il podio Marzio Deho, che ha provato fino alla fine a raggiungere i due fuggitivi. In campo femminile, invece, non c’è stata storia: ben 5 sono stati i minuti di vantaggio con i quali la svizzera Sofia Pezzati si è imposta su Roberta Gasparini e su Sandra Klomp, che ha accusato 8 minuti di ritardo dalla campionessa elvetica.

La granfondo maschile di 57 Km ha visto prevalere Adriano Caratide (classe 1993) che si è imposto con 3’ su Luca Zanotti e Andrea Collino, separati tra loro da 2’. Sempre nella granfondo di 57 Km, tra le donne è stata Erica Scapin a portare a casa la vittoria, tagliando il traguardo con ben 13’ di vantaggio su Luisa Vaneruso e 15’ su Simona Bruno, che completa il podio.

Anche in questa edizione la partecipazione dei corridori è stata considerevole: la Marathon nazionale di 82 km è stata la gara con il maggior numero di iscritti in assoluto dell’edizione 2011: gli iscritti hanno quasi raggiunto quota 600. Circa altrettanti sono stati gli iscritti alla granfondo di 57 km, il tutto nonostante le temperature non fossero esattamente incoraggianti (in gara il termometro è addirittura sceso sotto lo zero).

Nicolò Mosca I corridori alla partenza (foto: www.tourasietta.it)