Sabato 16 e domenica 17 si è disputato il trentaduesimo campionato Italiano di Tiro alla Balestra Antica. Due giorni in cui l’atmosfera medievale è scesa su Prarostino e sul Castello di Miradolo. 12 sono stati infatti i gruppi in costume che si sono dati appuntamento in questa occasione giunti da tutta Italia, gruppi formati dai balestrieri ma anche da tamburini, sbandieratori e figuranti in costume.

Il sabato si sono dati tutti appuntamento nella bellissima cornice del Castello di Miradolo per disputare la gara dei Campioni vinta da Cristina Cruciani del gruppo di Amelia e il trofeo Lippolis disputato dai maestri d’Arme delle 12 compagnie e vinto da Letizia Lenzi di Pisa.

Domenica invece a Prarostino si è svolto il Campionato vero e proprio vinto dalla compagnia forlivese Terra del Sole con 325 punti, secondo posto per la compagnia prarostinese dei Balestrieri di Roccapiatta con 316 punti (solo nove punti di differenza dalla capolista e record di punteggio in un campionato italiano), terza classificata con 310 punti si è classificata la compagnia di Volterra.

Per la classifica individuale invece al primo e secondo posto si sono classificati due balestrieri di Terra del Sole e rispettivamente Fausto Asserilli e Luca Benericetti, il terzo posto se lo è aggiudicato Samuele Popoli di Amelia.

Durante la giornata un pensiero e un augurio è andato alla compagnia di Norcia che purtroppo ha saltato l’appuntamento a causa del terremoto che ha colpito duramente la zona.

Gigliola Foschiano

prarostino-campionato-nazionale-di-tiro-balestra-2016