22 giugno 2014

Il bibianese Davide Piovano doveva sposarsi a settembre, ma un malore nella notte lo ha portato via. Sabato 21 giugno Davide, 43 anni, era a Saint Tropez con alcuni amici per il suo addio al celibato e, durante una gita in barca, nella notte, è stato colpito da un infarto e non si è più svegliato.
Gli amici ricordano Davide come persona originale, competente, ma sopratutto un esempio di tranquillità e spensieratezza.
“Avresti avresti dovuto sposarti a settembre con la tua Giada per continuare a sorridere come eri solito fare. Il tuo sorriso ti accompagnava anche quando affrontavi con noi i problemi quotidiani del nostro lavoro. Il tuo addio al celibato doveva esser una festa ma nella notte un infarto ti ha portato via. E adesso ci troviamo solo più soli”. (Luca)

“Ho cercato di trovare qualcosa di spiacevole a cui aggrapparmi per non provare il dispiacere che sto provando ma non ho trovato niente. Sei stato un caro collega ed amico: sempre paziente, pronto a darmi retta e ad aiutarmi. Con Te, anche dei banalissimi “ricambi” sono stati l’occasione per lavorare bene ma sempre con allegria e simpatia …. Ciao Devidino” (Mara)

“Sei stato il mio primo e migliore amico italiano e quando c’era bisogno eri sempre il primo ad aiutarmi. Abbiamo celebrato festa dell’aquilone insieme, come una famiglia” (Paras)

“Ho avuto l’onore di conoscerti. Ti ringrazio per tutto quello che mi hai insegnato” (Alberto)

È difficile, anzi impossibile, scrivere di te e pensare che non ci sei più. Ti penserò in viaggio e la tua simpatia mi accompagnerà. Ciao Davide. (Graziella)

“Ciao Davide, ci mancherai” (Nicola); “Ci hai lascito troppo presto” (Stefania); “Grazie” (Marco)

Davideo Piovano