21 gennaio 2015

Il prossimo 30 gennaio presso il Teatro del Forte di Torre Pellice andrà in scena lo spettacolo “Jacopo Lombardini, un maestro di libertà”, proposto dal gruppo Teatro Angrogna e dal gruppo teatrale del Liceo Valdese di Torre Pellice (composto da 9 studenti diciassettenni guidati dall’insegnate Marco Fraschia).
Il recital, promosso dal Comitato Valpellice per la salvaguardia dei valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana, viene presentato in occasione del Giorno della Memoria. Lo spettacolo ripercorre la vicenda di Jacopo Lombardini, maestro evangelico carrarese, antifascista, rifugiatosi in Val Pellice e salito in banda sulle alture della val d’ Angrogna nel novembre 1943 all’età di 51 anni come commissario politico di ” Giustizia e libertà”. Catturato nel marzo del 1944 nel corso di un rastrellamento, Lombardini venne imprigionato e torturato nelle carceri Nuove di Torino e poi inviato nel campo di concentramento di Fossoli, in Emilia. Da lì, su un treno merci, fu deportato a Mauthausen, dove morì nella notte tra il 24 e il 25 aprile del 1945.
L’ingresso è libero senza prenotazione; per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 0121 953026.
Lo spettacolo verrà riproposto il 20 febbraio nel tempio valdese di Torre Pellice e il 13 marzo nella sala valdese di San Secondo di Pinerolo.

 

Jacopo Lombardini