Bibiana. Da Natale all’Epifania, tante iniziative tra musica, teatro e presepi Anche quest’anno Bibiana ha visto la sacra rappresentazione del presepe vivente. L’edizione 2011/12 è stata ricostruita all’interno di piazza Vittorio Emanuele II. Un momento di aggregazione straordinario che ha saputo contare sulle diverse forse messe a disposizione da tutte le persone che hanno voluto dare il proprio contributo ricoprendo un ruolo particolare. La forza di questo presepe, che ogni anno conta sulla collaborazione di volontari, contadini, allevatori dell’associazione commercianti e dell’oratorio parrocchiale, sta nella comunione e nella condivisione di un momento che vuol essere aggregazione e preghiera allo stesso tempo. Così vengono ripercorse le tappe che hanno condotto Giuseppe e Maria alla capanna in cui si celebra la nascita di Gesù bambino. Quest’anno la rappresentazione ha potuto contare su una prima uscita il 24 dicembre sera, poco prima della messa di mezzanotte, e su ben altre due repliche, che si sono svolte il 26 dicembre ed il 6 gennaio 2012. La bellezza del presepe vivente sta nel fatto che ciascuno ha potuto mettere del suo, interpretando il ruolo più adatto e contribuendo nel modo che più gli è stato congeniale, mettendo in pratica la bella parabola dei talenti. Per Bibiana è ormai un appuntamento fisso e noto perché ha resepe meccanico, andato purtroppo distrutto diversi anni fa, a causa di un incendio. Questo evento è il segno che dove c’è la disponibilità e la fede coraggiosa e perseverante delle persone che credono in Dio, la provvidenza sa fare davvero cose grandi.

L’epifania fa spettacolo

Grande serata il 5 gennaio a Bibiana, nel teatro parrocchiale, quella che ha visto la realizzazione di uno spettacolo in grande stile con diversi sketch ed intermezzi musicali a caratterizzare la premiazione del concorso presepi 2011/12.
Da qualche anno ormai, a Bibiana, è tradizione premiare i migliori presepi del paese; chiunque può concorrere e la giuria parrocchiale passa di casa in casa andando a curiosare tra i diversi e sempre più originali e caratteristici presepi, per giudicare quali siano i più particolari. Quest’anno si è deciso di preparare, in occasione della premiazione del concorso, una serata, con la collaborazione del gruppo musicale di Bibiana The Hope, il coro dei giovani della diocesi ed il gruppo teatrale nato tra i banchi di scuola dell’Istituto Salesiano di Cumiana “Imiut, il mondo in un teatro”, associazione nata con lo scopo di diffondere attraverso il teatro e la musica idee e sensazioni, già noto a livello zonale, per i diversi spettacoli tenuti in tutto il pinerolese. Ciascuno ha regalato agli spettatori una parte del suo repertorio: i The Hope ed il coro della diocesi hanno proposto individualmente ed infine insieme, alcuni brani natalizi, fra i quali Happy Christmas e Happy Day, mentre il gruppo teatrale Imiut ha proposto, grazie ai suoi giovani, diversi simpatici sketch, che hanno allietato la serata e portato allegria tra ragazzi e adulti. La serata è poi stata caratterizzata da una simpatica presentazione della Befana che ha salutato i numerosi bambini presenti in sala e dall’attesissima premiazione del concorso presepi. La serata, che ha visto la partecipazione di circa 150 persone, è stata inoltre, il momento con cui, il gruppo parrocchiale ed i giovani dell’oratorio hanno voluto augurare ed augurarsi una buona e serena Epifania.

Alberto Steri I re magi di Bibiana Alcuni momenti dello spettacolo allestito in oratorio