Torre Pellice. Incontro con il presidente del comitato “San Giuseppe” Il comitato per la Sclerosi Multipla “San Giuseppe” è una delle belle e concrete realtà di valle. Nato nel 2003 come comitato per le valli Pellice, Chisone e Germanasca, ha sede a Torre Pellice e si propone di offrire sostegno a malati e familiari dei malati di sclerosi multipla che risiedono nei suddetti territori. La sclerosi multipla è una patologia degenerativa autoimmune che colpisce il sistema nervoso creando lesioni nervose responsabili di diverse tipologie di danno (diminuzione della forza muscolare, alterazione della sensibilità, diminuzione della vista, disturbi dell’equilibrio e della coordinazione). Il comitato si propone di offrire un sostegno reale e tangibile ai malati affetti da sclerosi, sia in termini di assistenza fisioterapica ed educazione sanitaria, sia di accoglienza con giornate a carattere formativo e di svago per i familiari dei malati. Insomma, una bella realtà di valle, forse poco conosciuta, ma certamente di spessore. Il comitato nasce in un contesto di collaborazione tra l’Associazione San Giuseppe e la Cooperativa il Sorriso. Piergiorgio Santoro, presidente dell’Associazione, spiega che «uno degli obiettivi dell’Associazione è quello di conoscere i malati per aiutarli ad aprirsi con altri amici malati. Noi offriamo corsi di fisioterapia con sedute autunnali e primaverili, assistenza ed aiuto ai malati ed alle loro famiglie, organizzazione di corsi di acqua terapia, incontri di aggregazione e di socializzazione, vacanze comunitarie, giornate di raccolta fondi e quanto possa essere utile per aiutare il malato a sentirsi meno “paziente” e più persona. La raccolta dei fondi per la realizzazione dei numerosi progetti avviene attraverso la realizzazione di giornate di informazione, spettacoli di varietà ed intrattenimento, cene e lotterie ma soprattutto mediante l’offerta volontaria degli amici dell’Associazione ed il ricavato viene utilizzato interamente per il pagamento dei corsi, l’acquisto del materiale per la ginnastica e delle attrezzature specifiche. L’aspetto personale ed emotivo gioca un ruolo importante e al tempo stesso delicatissimo nel decorso della malattia che spesso colpisce persone giovani. È fondamentale fare un lavoro di informazione affinché ciascun malato e familiare sappia dell’esistenza dell’Associazione ma sia poi lui a scegliere in autonomia se farvi parte».
Tra gli obiettivi raggiunti dell’Associazione il c’è il pranzo di Natale, l’organizzazione della vacanza estiva nell’Isola d’Elba e la realizzazione di diverse giornate di solidarietà. Altri sono in programma, come l’incremento dei ricoveri di sollievo e la promozione di eventi che facciano conoscere l’Associazione. «Attraverso una lettera rivolta ai nostri amici e sostenitori, ovvero a tutti coloro che hanno effettuato almeno una donazione – conclude Santoro – abbiamo illustrato obiettivi raggiunti, programmi e obiettivi da raggiungere nell’anno nuovo».
Attualmente l’Associazione, che è costituita da Presidente, vicepresidente, segretario, tesoriere e responsabile della valli Chisone e Germanasca, è in attesa della qualifica di Onlus ed è riconosciuta dall’AISM di Torino, che dispone di centri operativi sul territorio piemontese.
Il numero del conto corrente postale per effettuare eventuali donazioni volontarie è 1009212612, intestato al Comitato Sclerosi Multipla San Giuseppe.

ALBERTO STERI