Chi vive in montagna respira aria buona, ma qualche disagio lo incontra.
Per esempio i ragazzi delle superiori per studiare si sobbarcano viaggi lunghi e non proprio agevoli. E anche dispendiosi.

Proprio per venire incontro al costo degli abbonamenti di bus e treno, la Regione Piemonte ha stanziato per il prossimo anno scolastico mezzo milione di euro per gli studenti delle superiori residenti nei Comuni montani sopra i 600 metri.

Lo stanziamento, come spiegato dall’assessore alla Montagna, Alberto Valmaggia sarà trasferito direttamente alle Unioni Montane a cui gli studenti potranno rivolgersi per ricevere il contributo.