9 ottobre 2014

Martedì 7 ottobre ad Orbassano è avvenuta la consegna ufficiale di un defibrillatore semiautomatico esterno e di un saturimetro digitale donati dalla famiglia Racca alla Croce Bianca locale in memoria di Giovanni Luccio. Alla piccola cerimonia erano presenti Francesco De Gregorio (vicepresidente della Croce Bianca), Marco Grechi (consigliere della Pubblica Assistenza di Orbassano) e i volontari. Parte di essi, circa 90 su 283 militi, sono stati formati recentemente per il corretto utilizzo della nuova strumentazione inserita tra gli equipaggiamenti di emergenza sanitaria in dotazione all’associazione.
Quest’ultima svolge più di 13.000 servizi ogni anno, tra i quali emergenze del 118, trasporti ordinari per dialisi e terapie, trasporti interospedalieri, accompagnamento disabili e assistenza sanitaria a eventi e manifestazioni sportive. Il parco automezzi è composto da 9 ambulanze, 4 automezzi attrezzati al trasporto disabili e 11 autovetture per i servizi socio sanitari. A livello regionale l’ANPAS conta 81 associazioni di volontariato con 11 sezioni distaccate, 9.327 militi,  359 dipendenti, 389 autoambulanze, 138 automezzi per il trasporto disabili, 231 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile, 4 imbarcazioni e 26 unità cinofile;  i servizi annui svolti ammontano a 406.084 con una percorrenza complessiva di 13,5 milioni di chilometri.
La famiglia Racca è da sempre stretta da un profondo legame affettivo con l’ANPAS di Orbassano e, nella persona di Pasqualina Racca, è stata personalmente ringraziata dal vicepresidente per aver donato questi importanti apparecchi che forniranno un prezioso aiuto all’attività della Croce Bianca.

  

DefibrillatoreVolontari_Croce_Bianca_Orbassano