Ieri l’incidente mortale che è costato la vita al giovane (26 anni) Alessandro Girone di Roletto. Oggi, sul suo profilo Facebook i tanti amici stanno lasciando i loro messaggi di addio. Alcuni di loro hanno inviato un ultimo saluto alla mail della nostra redazione. Ne riportiamo tre: quello di una compagna di scuola, di un animatore e di una sua insegnante.

Caro Ale, siamo stato compagni di liceo, ricordo la tua simpatia e gentilezza, ricorderò sempre il tuo “Ciao Cri, come va? Benino?” in momenti per me difficili. Ci siamo persi perché si sa, ognuno prende la propria strada. Amavi vivere, il sorriso non mancava mai sul tuo volto, l’educazione faceva parte di te, eri speciale a modo tuo. Il destino è stato troppo crudele, sono sconvolta e non voglio crederci, ti ricorderò come quel ragazzo sbarazzino quale eri. Ciao Ale, proteggici da lassù!

Cristina Grand

In oratorio, ai campeggi, eri uno di quegli animati che porta sempre il buonumore, sempre con una battuta e una parola scherzosa per tutti. Forse eri un po’ matto, come quando al primo giorno di campeggio ti sei ridotto in modo da usare le stampelle per un mese, però eri uno di quei matti buoni con tutti e bello dentro! E quanti cuori infranti sul tuo cammino, poi!
Non ti si vedeva più in questi ambienti ma ogni volta che ci si incontrava per caso faceva sempre piacere scambiare due parole con te. Qui a Cracovia la voce si è sparsa in fretta e quando il vescovo ti ha ricordato abbiamo pianto in molti, anche se non ci sembra neanche reale che tu ci abbia lasciato così presto.
Guardaci da lassù e insegna a sorridere agli angeli!

Cocki

Caro Alessandro, hai lasciato attoniti un mare di amici… Ed anche la tua insegnante, qui alla GMG di Cracovia. Le parole di fede e di speranza aiutano un po’, ma sono in tanti a piangere perché non potranno più vederti, qui ed ora. È strano, ma anche in questo ambiente di festa e di condivisione, la morte rimane la morte e, pur nello strazio, trova solo nella fede un po’ di lenimento al cuore ferito. Ricordiamo con affetto il tuo sorriso e la tua allegria.

Suor Marirosa Orlando

 

Alessandro Grione