Buriasco. Durante l’esecuzione di uno sfratto, in via Dabormida 50, Elio Magnano, di 53 anni, si è barricato  in casa ed ha dato alle fiamme l’appartamento in cui abitava, al primo piano dell’edificio. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e i Vigili del Fuoco di Pinerolo.
In mattinata Magnano era stato raggiunto dall’ufficiale giudiziario accompagnato dai Carabinieri della radiomobile di Pinerolo. Dapprima l’uomo si è barricato in casa e poi ha appiccato il fuoco. Uno dei Carabinieri ha sfondato la porta per far uscire il fumo e, parlando con lui, l’ha convinto ad uscire, evitando che l’uomo morisse soffocato dal fumo. Nel frattempo i vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme. L’uomo è stato trasportato dall’autoambulanza del 118 nell’ospedale civile “Edoardo Agnelli” di Pinerolo. Non è in pericolo di vita.
La vicenda che ha portato a questo episodio nasce da lontano. Magnano era titolare, insieme al fratello, di una piccola ditta artigiana che eseguiva fresature e che è poi stata chiusa. I due fratelli si sono così trovati disoccupati. Magnano è rimasto nella casa in cui abitava che, per vicissitudini giudiziarie, è stata posta all’asta. Oggi è scattata la procedura esecutiva dello sfratto che ha scatenato la reazione.
Lino Gandolfo