«Quella notte non riuscì a dormire. Aveva preso la sua decisione: voleva fare anche lui il bërgé. Non sapeva dove, come e quando. Per ora non voleva pensarci, solo sognare». E sogna anche il lettore con il nuovo romanzo di Piero Righero “Il bërgé”. Un racconto delicato e appassionato che si svolge all’ombra del Monviso. Un racconto di vita, di una scelta controcorrente: lasciare tutto per andare in montagna a fare il bërgé (pastore) a contatto con la natura, a bere aria e sole, a mangiare pane e formaggio, a respirare la libertà. Una vita dura ma semplice e piena. Che nulla rimpiange delle comodità e della frenesia della città.
Piero Righero, nato a Frossasco nel 1946, ha esordito nella narrativa con “La bruma sul Po” ed ora è alla sua seconda esperienza letteraria. Tutti i proventi del libro, edito da Marcovalerio, saranno devoluti a favore della FAND per le attività e l’assistenza ai bambini diabetici del pinerolese.
La prima presentazione è in programma per venerdì 18 novembre, alle 20.30, presso il circolo dei lettori nel Museo dell’Emigrazione di Frossasco. Seguirà rinfresco.

berge-locandina