Si intitola “Borgate dal vivo” il progetto che vede collaborare l’Associazione Revejo con 17 amministrazioni comunali della Valle di Susa per la prima edizione del festival letterario “I libri tornano a scuola”. Da luglio scorso fino a sabato 17 settembre il festival si terrà in 16 borgate alpine per promuoverne la valorizzazione. Fiore all’occhiello sono le storiche piccole scuole che in questi luoghi erano il fulcro di formazione e cultura e che oggi (alcune) si presentano in stato di abbandono.

Nomi di fama internazionale quelli degli autori che accorreranno presso queste piccole strutture scolastiche per partecipare al festival: Dante Alpe, Fabrizio Arietti, Alice Basso, Guido Catalano, Pierangelo Chiolero, Alessio Cuffaro, Giuseppe Culicchia, Cristiano De André, Vito Ferro, Beppe Gandolfo, Luca Mercalli, Margherita Oggero, Gianni Oliva, Enrico Pandiani, Alessandro Perissinotto, Matteo Poletti, Valentina Stella, Laura Travaini, Elena Varvello.

Oltre a valorizzare il mondo letterario, la cultura e le sue caratteristiche storiche strutture – in collaborazione con i comuni di Bardonecchia, Bussoleno, Bruzolo, Caprie, Chianocco, Chiusa San Michele, Exilles, Mattie, Novalesa, Oulx, Salbertrand, S. Antonino di Susa, S. Giorio di Susa, Susa, Vaie, Venaus, Villarfocchiardo – il progetto Borgate dal vivo nasconde, però, anche una finalità socio-solidale sostenendo i bambini di Casa Oz Onlus a cui sono destinate tutte le offerte e donazioni. In particolare, infatti, la particolarità del festival letterario è quella di essere sostenuto dal pubblico attraverso una campagna di crowdfunding (per sostenere il progetto basta andare sul sito www.innamoratidellacultura.it.). Per i sostenitori sono previsti tantissimi premi come gadget, prodotti tipici locali e i libri autografati degli autori ospiti. Info su www.revejo.it – facebook.com/revejo – facebook.com/borgatedalvivo –info@revejo.it

libri