Non nasconde una certa emozione, Franco Rossetto, il pasticcere pinerolese che, insieme ai suoi colleghi, ha portato a termine l’impresa. «Il momento più toccante – racconta – è stato l’arrivo all’ospedale Bambin Gesù di Roma: non avevo mai visto così tanti bambini ammalati. Uno di loro che camminava grazie ad un tutore ha dato all’arca la prima martellata e poi… è stata festa per tutti». La festa, però, era già iniziata lo scorso week end quando la grande (250 chilogrammi) Arca di Noè fatta di cioccolata è stata assemblata all’interno dell’acquario di Genova dai quattro pasticceri che hanno creduto e portato a termine questa avventura:  Antonio Le Rose, Gianfranco Rosso Blandino Gusella e Franco Rossetto. Prosegue quest’ultimo: «L’acquario ci ha accolti con grandissima disponibilità e l’incontro con Papa Francesco durante l’udienza del mercoledì è stato toccante. Ma, sopratutto, è stato bello poter far conoscere l’attività e l’impegno della “Band degli Orsi”». Si tratta di una onlus che svolge la propria attività di volontariato nei reparti dell’ospedale Gaslini di Genova e nelle sue strutture di accoglienza diurne e notturne.

E per il futuro i quattro pasticceri già pensano ad un’altra impresa… cioccolatosa!