23 febbraio 2015

Strambo, ingegnoso e, soprattutto, ecologico grazie ai caratterizzanti mini carri allegorici, definiti “Invension ch’a giro sensa cognission”: mezzi di trasporto strampalati, caratterizzati da un tema particolare e da qualcosa che gira, trasportati senza l’utilizzo di motori, ma soltanto con la ‘forza-umana’, mascherata a tema.

È il Carnevale degli strambiccoli, che ieri pomeriggio ha animato le vie della città di None. La sfilata dei carri allegorici è stata vinta dalla Banda sel ciuché (None), seguito da Minions (prime elementari di Volvera) e Hippie Happie (Virle).

La photogallery della giornata (foto Claudio Bonifazio)