Dopo due giorni di ricerche le squadre del CNSAS Piemonte – Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno ritrovato la salma di M. B., 77enne residente a Paesana (CN) che nel pomeriggio di venerdì 24 marzo non aveva fatto ritorno da un’escursione. Le operazioni sono iniziate all’alba di sabato quando circa 27 tecnici SASP hanno iniziato a percorrere sentieri e mulattiere a monte dell’abitato di Paesana dove l’uomo era stato avvistato per l’ultima volta il pomeriggio precedente. Sono stati utilizzati anche un’Unità Cinofila da Ricerca Molecolare (UCRM) e due Unità Cinofile da Ricerca in Superficie (UCRS). Purtroppo le ricerche non hanno dato alcun esito, ma alle prime luci di domenica le operazioni sono riprese con circa 23 uomini SASP nella direzione che il cane molecolare aveva indicato e con l’ausilio della cartografia digitale su cui erano stati tracciati tutti gli itinerari coperti dagli operatori SASP. Concentrando gli sforzi sulle porzioni di territorio che in precedenza non erano state raggiunte, intorno alle 11 di domenicSoccorso alpino in azionea mattina il corpo dell’uomo è stato ritrovato sul versante della montagna che si affaccia su Barge, nel greto di un torrente in secca che probabilmente aveva imboccato pensando si trattasse di un sentiero.

Hanno partecipato alle ricerche il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Carabinieri, AIB, CRI e Protezione Civile.