Sono passati settantatré anni. Eppure nei luoghi dove fu protagonista la Resistenza, l’aria che si respira è sempre particolare. Un’aria impregnata del sacrificio di tante vite.

E ricordare gli oltre quattrocento caduti, i cui nomi compaiono sul monumento di Montoso, è la ragione per cui, sabato 7 e domenica 8 luglio, è in programma la tradizionale commemorazione.

Alle 18:15 del sabato è prevista la deposizione di una corona al cippo di San Rocco (Villar Bagnolo), seguita dalla messa in suffragio dei civili e partigiani caduti per la Resistenza. Alle 21:15, a Montoso, si svolgerà l’ormai abituale fiaccolata che da Piazza Martiri della Libertà raggiungerà il Monumento ai Caduti.

Le celebrazioni della domenica prevedono il ritrovo alle 9, sempre a Montoso, in Piazza Martiri della Libertà da cui partirà un corteo, scortato dal Complesso Bandistico Bagnolese, fino al Monumento a cui renderà omaggio. Si proseguirà poi verso il sagrato del Santuario dell’Assunta dove le autorità e i rappresentanti delle associazioni partigiane porteranno un saluto, prima di ascoltare l’orazione ufficiale  dell’onorevole Chiara Gribaudo. Intorno alle 11 si terrà poi una preghiera ecumenica.

Il pomeriggio sarà allietato, alle 15:30, dal gruppo musicale, prima del termine della manifestazione previsto per le 17:30.

Foto di Davide Ribotta (tratta dal sito montoso.bagnolopiemonte.com)