Il Generale di Brigata Massimo Biagini dal 29 luglio è Comandante della Brigata Alpina Taurinense. Ha iniziato la carriera frequentando l’Accademia Militare di Modena (167° Corso) e ha conseguito i seguenti titoli di studio: Laurea in Scienze Strategiche, Laurea in Economia e Commercio, Laurea in Scienze Internazionali, Master in Scienze Strategiche e in Studi Internazionali Strategico Militari.

Parla correttamente Inglese Francese e Tedesco. È coniugato e padre di due bambini. Ha ricoperto incarichi di comando di diverse unità quali, il Battaglione Alpini “Susa” e il 2° Reggimento Alpini di Cuneo.

Ha operato in numerose operazioni: Operazione Forza Paris (Italia – 1992); Operazione Albatros 1 (Mozambico – 1993); Operazione Vespri Siciliani (Italia – 1993-1994); Operazione Vespri Siciliani (Italia – 1996); Operazione Sfor 7 (Bosnia ed Erzegovina – 1999); Operazione Joint Guardian (Jugoslavia – 1999); Operazione Isaf (Afghanistan – 2004); Operazione Althea (Bosnia ed Erzegovina – 2005); Operazione Unifil (Libano – 2009); Operazione Isaf (Afghanistan – 2010).

Dal 2012 al 2015 ha prestato servizio come addetto militare per l’Esercito, presso l’Ambasciata italiana a Berlino. Il Generale Biagini è insignito di numerose onorificenze tra le quali spiccano la Medaglia di Bronzo e la Medaglia d’Oro al Merito dell’Esercito.

 

Cerimonia cambio Comandante Brigata Taurinense

Franco Federici (sx) cede il comando a Massimo Biagini (dx)