21 luglio 2015

Dopo il successo al Gru Village lo scorso 21 giugno, i Nomadi sono tornati in Piemonte per un altro stupendo concerto, sul palco di Piazza Filippi il 10 luglio a Villanova Mondovì (CN).

Sempre molto numerosi i fans che accompagnano il gruppo emiliano nel loro tour, anche in questa occasione provenienti da tutta Italia.

Ogni concerto è un luogo di ritrovo, una sorta di raduno. Prima e dopo avere ascoltato il live si sta in compagnia come fosse un’occasione particolare per festeggiare un evento.

In Piemonte i Nomadi hanno da sempre riscosso molto successo sin dall’inizio della loro attività. L’indimenticabile Augusto Daolio ha portato le sue canzoni un po’ ovunque nelle città e nei paesi minori senza alcuna distinzione o preferenza.

In seguito alla sua prematura scomparsa, nel 1992 a soli quarantacinque anni, Rosi Fantuzzi (la sua compagna) ha fondato un’associazione in suo nome per aiutare con mezzi concreti la ricerca e la cura del cancro, l’Associazione Augusto per la Vita.

La solidarietà del gruppo è evidenziata anche dall’Associazione Crescerai, che Beppe Carletti (leader e tastierista) ha istituito per donare sostegno alle popolazioni del Madagascar.

La scaletta di Villanova Mondovì è stata principalmente concentrata sugli ultimi due lavori discografici prodotti, in particolare sul recente “Lascia il segno” contenente dieci brani inediti tra i quali il singolo “Non c’è tempo da perdere”.

Sempre più performante la voce di Cristiano Turato, che dal 2012 ha sostituito quella del dimissionario Danilo Sacco, un timbro vocale melodico e potente che nulla fa rimpiangere quando interpreta brani storici e particolarmente complessi.

Massimo Vecchi (basso) e Sergio Reggioli (violino, chitarra, percussioni) si alternano alla voce durante i concerti, lasciando anche un po’ di riposo all’ugola del bravissimo Cristiano, che sicuramente non si risparmia durante le proprie interpretazioni.

Questo concerto è ormai un appuntamento fisso, un evento che da alcuni anni l’attuale sindaco di Pianfei (CN) Marco Turco organizza sul suo territorio e paesi limitrofi, con la collaborazione di fedeli collaboratori e con l’aiuto di importanti sponsor, tra i quali emerge l’importante ruolo di Banco Azzoaglio.

La location di quest’anno è stata Villanova Mondovì, paese poco distante da Pianfei, dove un’ottima organizzazione e condizioni meteo ottimali hanno accolto i Nomadi e alcune migliaia di persone per applaudirli.

Una serata stupenda e indimenticabile, durante la sua carriera il gruppo vanta ben cinquantadue lavori discografici (live, studio, raccolte) per un totale di oltre 15.000.000 copie vendute.

Il prossimo appuntamento con i Nomadi in terra piemontese è per il 29 agosto in Piazza San Bartolomeo a Castagnole delle Lanze (AT), con un doppio concerto e il 24° raduno estivo dei Fans Club (nell’ambito di Festival Contro 2015).

Valter Ribet

i Nomadi a Villanova Mondovi