Una donna di 41 anni residente a Dronero è deceduta ieri mattina mentre scalava presso la falesia di arrampicata di Roaschia (Cn).

Stando alle prime ricostruzioni, la donna è precipitata per circa 25 metri ed è morta sul colpo a causa dei traumi riportati durante la caduta.

L’allarme è stato lanciato intorno alle ore 11 da un altro scalatore che si trovava in zona e che ha contattato la Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese. L’operatore di centrale ha immediatamente compreso la gravità dell’incidente e ha inviato l’elicottero 118 di base a Levaldigi oltre ad allertare i tecnici della Stazione Cuneo del Sasp.

Prima dell’arrivo del velivolo alcuni scalatori presenti in falesia hanno provato invano a rianimare la donna, successivamente il medico a bordo dell’elicottero ha constatato il decesso. In seguito la salma è stata prelevata dall’elicottero con la collaborazione dei volontari Sasp e degli operatori del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e consegnata ai Carabinieri per le operazioni di riconoscimento.

soccorso-alpino