Pinerolo. All’IMI “Festa di Inizio Anno” e inaugurazione nuove strutture sportive

Per una volta tutti insieme: genitori, figli, insegnanti e personale non docente, ma anche bambini, ragazzi e giovani. Stiamo parlando della prima edizione della “Festa di Inizio Anno” dell’Istituto Maria Immacolata, che domenica 27 ottobre ha radunato presso la scuola centinaia di famiglie legate ai tre ordini (la primaria, le medie e i licei scientifico, linguistico e delle scienze umane) del più grande fra gli istituti paritari del pinerolese. La prima impressione è stata quella di una grande festa di famiglia, di quelle che coincidono con le occasioni più importanti. Il primo motivo del grande raduno è stato la presentazione del documento annuale contenente l’offerta formativa ed educativa della scuola, brevemente illustrato dalla dirigente Maria Margherita Caporgno e poi distribuito in centinaia di copie cartacee a tutti i presenti. Tale documento vuole essere non solo una sintesi delle tante attività proposte, sia in ambito curricolare sia extra-curricolare, ma anche una testimonianza della specificità educativa che la realtà scolastica dell’IMI si propone di perseguire. In particolare la sfida quotidiana all’interno della scuola è quella di sperimentare con entusiasmo le nuove risorse della didattica digitale e “per competenze” (al liceo da ormai due anni il tablet personale si è affiancato ai tradizionali libri e quaderni), senza perdere le buone pratiche dei quasi ottant’anni di servizio ininterrotto nell’educazione della gioventù pinerolese da parte della congregazione delle Suore di San Giuseppe. Un’altra occasione di festa era inoltre fornita dall’inaugurazione ufficiale, con tanto di taglio del nastro, dei nuovi impianti sportivi interni al complesso scolastico. Presenti e soddisfatti i responsabili della presidenza regionale del CSI (Centro Sportivo Italiano), l’architetto Liliana Canavesio (referente del progetto) e i titolari di tutte le ditte che hanno realizzato le infrastrutture. Si tratta di un campo da calcio a cinque in erba sintetica e di un campo polifunzionale per pallavolo, basket e alcune discipline atletiche, il tutto realizzato grazie al contributo della Regione Piemonte e alla generosità di tante famiglie. Le nuove strutture sorgono sul terrazzo adiacente agli edifici scolastici, con splendida vista sulla città e sulla collina di San Maurizio, e costituiscono una risorsa non solo a servizio delle classi della scuola ma anche, a breve, dell’intera cittadinanza tramite l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Istituto Maria Immacolata” (affiliata al CSI). Da ricordare anche l’intervento della madre generale delle Suore di San Giuseppe di Pinerolo, Gabriella Canavesio, il saluto finale del vescovo Pier Giorgio Debernardi e la presentazione, da parte dei responsabili provinciali, dell’Agesc (Associazione dei GEnitori delle Scuole Cattoliche), così come i simpatici sketch a cura del gruppo teatrale del liceo. Non sono mancati i canti e i balli, animati da alcuni giovani docenti ed educatori con la collaborazione degli studenti più grandi, e neppure il gradito rinfresco finale con buffet. Particolarmente festeggiati tutti i “primini”, sia delle elementari che delle medie e dei licei, ai quali i vicepresidi suor Silvina Valsania (primaria), suor Claudia Frencia (medie) e Giuseppe Felizia (liceo) hanno consegnato un piccolo regalo di inizio anno. Uno dei motti che campeggiano sul sito internet dell’Istituto Maria Immacolata è “Una scuola che cresce con te”: i presenti di domenica scorsa hanno davvero potuto respirare fino in fondo questo clima di condivisione e di speranza.

Simone Ballari

IMG_2021

IMG_2014 IMG_2017