Nel pomeriggio, accompagnato dal direttore generale dell’ASLTO3, Flavio Boraso, è arrivato all’Ospedale Agnelli di Pinerolo l’assessore regionale alla sanità, Antonio Saitta. Una visita, la sua, per verificare lo stato di avanzamento del cantiere aperto  da anni e prossimo alla conclusione e per «confermare l’impegno della Regione sul rilancio della sanità pinerolese di cui l’ospedale Agnelli è il riferimento e il cardine».

Saitta dopo aver visitato le aree recentemente ultimate (chirurgia, medicina generale, riabilitazione, l’area materno infantile e i nuovi locali della radiologia in cui è stata sistemata una nuova risonanza magnetica) ha commentato: «Un investimento importante di 26 milioni di euro, che ha consentito di rinnovare completamente una struttura sanitaria nata negli anni ’30. Oggi l’ospedale Agnelli di Pinerolo non solo è a norma e sicuro anche dal punto di vista antisismico ma rappresenta un fiore all’occhiello sul fronte dell’accoglienza dei pazienti».
Con il direttore generale Boraso e con il direttore medico dell’ospedale, Roberto Sacco, Saitta ha anche affrontato la questione delle assunzioni: «nel 2016 nei due semestri si arriverà ad un totale di 125 tra nuove assunzioni e stabilizzazioni del personale sanitario di diverse professionalità. Ci sono in corso concorsi per primari, indispensabili per rilanciare l’offerta e mantenere alta a Pinerolo la qualità del servizio sanitario offerto».

saitta