24 aprile 2015

Questa sera a Pinerolo, in piazza Facta, alle 20 ci sarà un presidio organizzato da ALP-CUB, ANPI Pinerolo, ARCI, Associazione Stranamore, CGIL Pinerolo, Comunità di Base Viottoli, GAS Pinerolo Stranamore, Gruppo Emergency di Pinerolo contro le continue stragi di migranti nel mar Mediterraneo.

Il presidio durerà circa un’ora, e alle 21 comincerà la fiaccolata dell’Anpi.

«Non possiamo – si legge in una nota delle associazioni – continuare ad assistere alla morte di centinaia di persone innocenti senza fare nulla. Da ormai decine di anni l’Africa è un immenso carcere a cielo aperto, in cui divampano guerre infinite e dal quale si evade solo attraverso viaggi lunghi, pericolosi e troppo spesso mortali».

«È semplicemente criminale pensare di risolvere il problema chiudendo le vie di fuga. Le cause dei problemi africani e l’enorme responsabilità del nord del mondo ed in particolare dell’Europa sono evidenti a tutti».

«Servono canali di accesso all’Europa legali e sicuri. Servono politiche per garantire la protezione e la tutela dei diritti umani di rifugiati, migranti e richiedenti asilo, che attraversano il Mediterraneo per sopravvivere. Adesso, prima della prossima strage».

«Un paese nato sui valori di libertà e diritti della Resistenza ha il dovere di restituire dignità ai vivi ed anche ai morti di questa immensa tragedia. Per questo al presidio non ci saranno bandiere ne’ discorsi, chiediamo invece a chi lo vuole di portare un pezzo di testimonianza, qualche riga che dia voce ai protagonisti».

Emergency presidio Pinerolo