IMI 1

Il progetto si colloca nel solco della rivoluzione digitale che l’Istituto Maria Immacolata ha già avviato fin dal 2011 con la sperimentazione del tablet come strumento didattico e l’adesione alla rete di scuole nazionali (per lo più lombarde) di “ImparaDigitale”. Finanziate in buona parte dall’esecutivo regionale, sono attive dai primi giorni di settembre per il nuovo anno scolastico 2013-14 due nuove LIM, cioé Lavagne Interattive Multimediali (tipo Hitachi Starboard), al servizio delle classi del liceo, che vanno ad aggiungersi a quella già presente nella scuola primaria dell’Istituto. Inoltre il finanziamento regionale ha consentito all’IMI di fornire gratuitamente il tablet con sistema operativo Android, utile per le attività didattiche, agli studenti delle classi prime del liceo scientifico, linguistico e delle scienze umane opzione economico-sociale e di realizzare due nuovi access-point per potenziare la rete wi-fi, anche in seguito al buon aumento di studenti iscritti. Tutti i docenti hanno frequentato, nell’ambito del Master per Educatori Cristiani, di cui “Vita Diocesana Pinerolese” si è già occupata nello scorso numero , un corso intensivo sull’uso dei nuovi strumenti e sulla riflessione pedagogica circa potenzialità e criticità della media-education, curato dalla dott.ssa Stefania Campestrini di Trento. Info: www.istitutomariaimmacolata.eu

Simone Ballari