22 gennaio 2016

Pinerolo. Lo ha confermato con un comunicato stampa lo stesso direttore don Pietro Migliasso: la casa di Monte Oliveto continuerà ad essere la sede del noviziato salesiano.

Nei giorni scorsi un giornale locale del pinerolese aveva paventato l’abbandono della struttura da parte dei salesiani. Ipotesi fin da subito smentita dal direttore che, interpellato da Vita Diocesana, aveva specificato: «Periodicamente, soprattutto in occasione dei grandi eventi (il 2015 era l’anno bicentenario della nascita di don Bosco, n.d.r.), la nostra congregazione riflette sulla situazione oggettiva, dal punto di vista sia economico sia pastorale, in cui vertono le sue opere educative. Recentemente, il Rettor Maggiore don Ángel Fernández Artime ha chiesto all’Ispettoria del Piemonte e Valle d’Aosta di offrire una propria valutazione sull’eventuale possibilità di accorpare il noviziato alla comunità del Colle Don Bosco, a Castelnuovo d’Asti. Abbiamo risposto con una relazione che ha esaminato i pro e i contro, e inviato il tutto a Roma. Dove lo stesso Rettor Maggiore, insieme al consiglio mondiale della congregazione, farà le sue scelte».Monte Oliveto - Copia

Nello stesso giornale locale si parlava anche della possibilità che, in caso di partenza dei salesiani da Pinerolo, l’edificio di Monte Oliveto potesse essere messo in vendita e che, invece, la gestione della parrocchia Spirito Santo restasse  in capo alla congregazione. Don Migliasso, a questo proposito, aveva affermato di essere rimasto interdetto: «Non capisco da dove abbiano tirato fuori questa notizia. Ribadisco che stiamo parlando di situazioni puramente ipotetiche. E non ha nessun fondamento l’assicurazione della continuità della gestione della parrocchia Spirito Santo, a fronte della possibile vendita della struttura di Monte Oliveto».

Una storica foto aerea di Monte Oliveto

Una storica foto aerea di Monte Oliveto

E ieri è giunta l’ufficialità. «Al fine di chiarire alcune voci circolate in questi giorni, circa il futuro della presenza salesiana di “Monte Oliveto” in Pinerolo – si legge nel comunicato – e di tacitare ipotesi non corrette; la Comunità Salesiana comunica quanto segue. Si conferma il fatto che ci sia stato un discernimento circa la presenza del noviziato salesiano a Monte Oliveto». A discernimento ultimato« il Consiglio Generale ha confermato, come sede di noviziato, la casa di “Monte Oliveto”».