23 luglio 2015

Ieri sera, in una sola seduta che è durata fino a tarda notte, il Consiglio comunale, grazie alla inflessibile conduzione del suo presidente, Luca Barbero, ha approvato sia i regolamenti relativi ai tributi locali sia il bilancio di previsione per il 2015. La maggioranza ha votato compatta a favore, mentre altrettanto compatta, per una volta, è stata tutta l’opposizione nell’esprimere voto contrario. In un’aula accaldata per le temperatura ed a tratti infuocata dall’accesa dialettica inscenata dai due protagonisti del ballottaggio 2011 (il sindaco Eugenio Buttiero ed Andrea Chiabrando), è stata alla fine palpabile la soddisfazione dell’assessore alle risorse Paolo Pivaro (PD): «Abbiamo garantito invariati i servizi a domanda individuale nonostante la significativa riduzione della pressione fiscale».

Mario Incardona

L'assessore al bilancio, Paolo Pivaro

L’assessore al bilancio, Paolo Pivaro