31 maggio 2016

A pochi giorni dalle elezioni amministrative, gli Agenti della Polizia Municipale di Pinerolo esprimono, con una lettera, le loro richieste a tutti i candidati sindaco della città. Con la speranza di essere ascoltati da colui o colei che assumerà la carica, pongono all’attenzione i maggiori problemi che affliggono la categoria.

Carenza di organico, carenza di locali che, qualora presenti, sono fatiscenti, insufficienti e insalubri (mancano le docce; manca l’armeria, quest’ultima obbligatoria per legge; il personale femminile è costretto a cambiarsi gli abiti nei corridoi a vetrata, manca un locale idoneo per custodire in sicurezza persone fermate/arrestate, ecc.). Alle necessità appena elencate si aggiungono, inoltre, carenze quali un parco auto logoro che offre solo 2 postazioni PC per oltre 20 Agenti, armi in dotazione risalenti al 1991 e divise che non vengono fornite da un anno.

«Queste situazioni – commentano gli Agenti – rendono quotidianamente oltremodo gravoso, il nostro già impegnativo lavoro. Per questo – concludono – Vi chiediamo un impegno a risolvere i problemi della Polizia municipale di Pinerolo per consentirci di operare al meglio, nell’interesse comune, per il bene della nostra Città».

Vigili Urbani