18 gennaio 2015

 È accaduto domenica 17 gennaio in piazza santa Croce, 2. Massimo Paresin, 33 anni, abitante di Pinerolo, ieri sera si è presentato, armato di machete, a casa del fratello della sua fidanzata (forse ormai ex, ndr). La discussione scaturita da vecchi dissidi personali si è presto accesa. I due hanno iniziato a litigare sul pianerottolo delle scale e Roberto S., riuscito a disarmare l’aggressore, si è barricato in casa. I carabinieri, intervenuti dopo la telefonata della vittima, hanno rintracciato Massimo Paresin traendolo in arresto per tentato omicidio. Roberto S.,  accompagnato all’ospedale di Pinerolo se l’è cavata con un ricovero e una costola incrinata.

Lino Gandolfo

carabinieri