Due messe cantate dal coro “Ensemble Vocale Arcadia”, alternate a brani per solo organo eseguiti dal maestro Mario Cappellin. La musica che si fa preghiera, senza timore di avventurarsi anche nelle pieghe più profonde dell’animo umano e osando proporsi con autori impegnativi  come Gustav Biener.

Il concerto offerto in occasione della festa del Sacro Cuore, lo scorso venerdì 8 giugno, ha riempito con un pubblico attento e partecipe la chiesa dei padri oblati di Pinerolo. Cappellin, all’organo e alla direzione, ha introdotto i presenti in un percorso musicale spiritualmente intenso fino a concludere con la suggestiva, esotica ed appaluditissima “Sakura” (The cherry tree) del maestro Nosetti.