La mostra presenta, grazie soprattutto ad una ricca collezione di fotografie originali, una parte dei risultati ottenuti dalle tre missioni archeologiche e antropologiche svolte dal CeSMAP (Centro Studi e Museo d’Arte Preistorica ) di Pinerolo, negli anni 2014, 2015 e 2016 in Ecuador. In particolare, gli scatti raccontano l’arte rupestre preistorica nella Regione di Loja, a Sud dell’Ecuador, al confine col Perù, l’ambiente naturale e le popolazioni che attualmente vivono accanto ai siti preistorici e ne sono al tempo stesso gli eredi e i custodi. Sono inoltre presenti documenti costituiti dai rilevamenti diretti nei siti dell’arte rupestre, frutto delle ricerche congiunte del CeSMAP con l’Università di Loja.
Grazie al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino e al Museo Civico di Scienze Naturali di Pinerolo sono presentati nella mostra esemplari di colibrì (Trochilidae VIGORS) gli uccelli più piccoli al mondo. La distribuzione delle specie raggiunge il massimo, con 130 varietà, in Ecuador per cui il Paese Latino–Americano è noto come “Le terre dei Colibrì”. Inoltre sono esposti reperti di cultura materiale (attrezzi, costumi, ornamenti, ceramiche, tessuti), strumenti tipici di quelle popolazioni andine ecuadoriane.
Le missioni sono state attuate sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri che le ha promosse e co-finanziate, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Quito e con l’Università di Torino.
L’inaugurazione della mostra si terrà a Pinerolo, nella Chiesa di Sant’Agostino, sabato 12 novembre, ore 16,30.
La mostra, che resterà aperta fino a domenica 19 febbraio, è allestita in due sedi con i seguenti orari: chiesa di S. Agostino (Via Principi d’Acaja, Pinerolo) domenica: 15,00 – 18,00. Biblioteca Civica “Alliaudi” (Via Cesare Battisti 11, Pinerolo) dal lunedì al venerdì: 9,00 – 19,00; secondo e quarto sabato del mese: 9,00 – 12,00.
Visite guidate per scuole e gruppi: 0121.79.43.82.

locandina-colibri