Quattro gatti ai musei di Pinerolo? No, anzi. I visitatori sono numerosi grazie anche al personale qualificato che durante le domeniche garantisce l’apertura delle strutture.

Ma due gatti sono stati protagonisti e visitatori d’eccezione negli ultimi giorni.
Mercoledì 22 maggio l’allarme della Chiesa di Sant’Agostino è scattato più volte, preoccupando le Forze dell’ordine e il personale responsabile che non ha rilevato, però, nessuna anomalia. Il giorno seguente l’allarme è nuovamente suonato. Un difetto nell’impianto, si è pensato. Ma una donna residente nei pressi della Chiesa ha telefonato al CeSMAP (Centro Studi Museo Arte Preistorica) segnalando che  un gatto era rimasto imprigionato nell’edificio. Fatto uscire il felino, il problema si è risolto.
Domenica 2 giugno, poi, approfittando della porta di sicurezza socchiusa del Museo diocesano, un altro gatto si è infilato tra le teche e solo dopo alcune insistenze dei controllori è uscito. Sarà rimasto soddisfatto dei nuovi allestimenti recentemente inaugurati?

C.M.

L'interno del Museo diocesano

L’interno del Museo diocesano