L’Ufficio di Pastorale Giovanile e Vocazionale della Diocesi di Pinerolo, in collaborazione con l’Ufficio Missionario, propongono una Adorazione Missionaria per sabato 20 aprile. L’appuntamento è fissato alle 20:45 a San Maurizio, per una serata di preghiera e riflessione rivolta soprattutto a ragazzi e giovani con adorazione eucaristica, musica, canti. Una serata, in segno di continuità con quella di venerdì 19 a Perosa Argentina, per esprimere solidarietà a monsignor Rino Perin, vescovo di ‘Mbaikì originario di Perosa, e per chiedere a Dio il dono della pace e della riconciliazione fraterna nella Repubblica Centroafricana.

Dal Congo, il direttore dell’ufficio missionario don Giovanni Piumatti, ha voluto esprimere la propria vicinanza ai ragazzi che il 20 aprile si riuniranno in preghiera:

Anche da Muhanga ci sentiamo uniti in questi momenti di preghiera. Preghiera preziosa, anche perché siamo insieme. Stare insieme per pregare è un grande gesto che Gesù stesso ci ha chiesto, e per questo si è impegnato ad esser più che mai presente,  con noi questa sera.
Noi preghiamo, con voi:
– Lo ringraziamo per il grande dono della vita che ci dà qui in Africa la vita è veramente una esplosione, in tutte le sue forme, una natura meravigliosa, nella nostra foresta è visibilissima e tanti bambini, che sono il più bel quadro che Dio ha disegnato su questa terra.
– Ci impegnamo a custodirla e proteggerla, questa vita
perchè vediamo ogni giorno quanto è fragile e quanto è minacciata,
ovunque,
in Italia e….tanto qua in Africa.
– Preghiamo per voi lì a Pinerolo in modo particolare per quelli che non riescono più a vivere sereni e con il minimo necessario per mangiare, per avere una casa sicura, per avere un lavoro per avere una famiglia bella, come il Signore vuole regalare ad ogni essere umano.
– Pregate per noi qui a Muhanga, per il nostro Kivu: non c’è la pace, si fatica a trovare una strada per gli accordi  o forse i “grandi” non ci mettono tutta la volontà per farli; la nostra gente non riesce a coltivare in pace il proprio campo, perché ci sono sempre più fucili che ci girano intorno; non riesce a mangiare più di un pasto, anche adesso dopo Pasqua, proprio mentre leggiamo che Gesù risorto trovava importante e aveva piacere di scambiare un boccone insieme ai Suoi.
– Preghiamo:
perché è bello pregare insieme !
Ci aiuta a vivere insieme.

Don Giovanni Piumatti