L’appuntamento è per questa sera alle 19 nel Municipio di Pinerolo. I sindaci del pinerolese (tecnicamente detta “zona omogenea numero 5”) incontreranno il sindaco metropolitano Chiara Appendino. a fare gli onori di casa il sindaco di Pinerolo, Luca Salvai.

 

Tanti gli argomenti da affrontare; primo tra tutti il cosiddetto “piano strategico“. Vale a dire un progetto d’insieme capace di mettere insieme e creare sinergia tra i diversi comuni. Cosa fino ad oggi mai riuscita.

Verrà presentato il documento “Una rete piè –montana”, i cui contenuti sono stati elaborati da una equipe formata da Roberto Rostagno (sindaco di Pinasca e portavoce della Zona omogenea); Luca Salvai (sindaco di Pinerolo); Leopoldo De Riso (sindaco di Airasca); Ilario Merlo (sindaco di Bricherasio); Ermanno Marocco (Unione montana del Pinerolese); Laura Zoggia (Unione montana Valli Chisone e Germanasca); Andrea Ferretti (sindaco di Usseaux); Angelo Tartaglia (vice sindaco di Cantalupa); Elvio Rostagno (consigliere regionale e consigliere del comune di Pinerolo).

Il documento, approvato nell’assemblea dei sindaci dello scorso 25 gennaio, contiene l’analisi dei dati relativi al territorio della zona omogenea; una “vision” del  “Pinerolese 2025” e le  linee strategiche su cui si baserà lo sviluppo del territorio.

Tra i punti “caldi” quello della viabilità e dell’autostrada Pinerolo-Torino con la questione aperta della soppressione del Casello di Beinasco, relativamente al quale i sindaci chiedono un maggiore coinvolgimento.

 

 

 

Chiara-Appendino-1000x600