Presentazione delle attività dell’associazione EquiLiberi onlus EquiLiberi onlus è un’organizzazione di cooperazione e solidarietà internazionale, con sede a Pinerolo, dedita alla promozione e al sostegno della dignità umana, con particolare attenzione ai giovani e alle donne. La presidente è Beatrice Romano, il vice è Davide Lamberti (ideatore del programma e delle iniziative qui descritte). Tra le attività internazionali: dal 2008 promuove a Capo Verde un progetto di formazione, credito e miglioramento dell’approvvigionamento idrico, un programma di sostegno all’imprenditorialità giovanile tramite la formazione professionale e l’assistenza all’inserimento lavorativo, un’esperienza pilota di imprese femminili (nel 2011); da fine 2011, sostegno a distanza di diciannove donne e dei loro figli in Congo, coprendone le spese di alimentazione, cure mediche e scuola. EquiLiberi onlus opera dal 2007 a Pinerolo con progetti di educazione allo sviluppo di carattere locale e internazionale, rivolti soprattutto ai giovani e alle donne. In particolare da tre anni collabora con l’Istituto Superiore di Stato per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Arturo Prever”: due realtà di Pinerolo in sinergia per offrire ai ragazzi elementi formativi orientati alla cooperazione allo sviluppo. La collaborazione è basata su iniziative legate alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si tiene ogni anno a novembre. Nello specifico si tratta di offrire ai ragazzi, attraverso le iniziative di EquiLiberi e il coinvolgimento di soggetti di diversi settori, strumenti di conoscenza e riflessione per un approccio al mestiere di cuochi più consapevole, mirato all’uso sostenibile delle risorse e all’abbattimento degli sprechi nella ristorazione professionale. Alla manifestazione “La Primavera è servita” (dello scorso 20 aprile) hanno partecipato 110 ospiti, selezionati tra associazioni, scuole, istituzioni, commercianti e privati, del territorio pinerolese. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’istituto Prever ed Eataly, con il sostegno di Comune di Pinerolo e CNA, ha visto studenti e docenti impegnati in un menù alla riscoperta dell’alimentazione sostenibile “di una volta”, con l’obiettivo di orientare la riflessione sui vantaggi dell’utilizzo in cucina di materie prime provenienti da un uso efficiente e rispettoso del territorio, unendo la gestione delle risorse locali con le ricadute positive di tipo sociale. E per raggiungere l’obiettivo ‘zero sprechi’, tutto il cibo avanzato è stato portato a casa dagli ospiti nella tradizionale “doggy bag”, tornata di moda ai tempi della crisi. “La Primavera è servita” fa parte del progetto di educazione alla sostenibilità basato sul valore positivo della collaborazione tra una realtà associativa e una scolastica, realizzata grazie anche al supporto economico di soggetti commerciali: uno schema riproducibile e adattabile per tutti gli ambiti di intervento della società civile organizzata pinerolese, già molto attiva. Questo approccio e la sua potenziale evoluzione sono i temi che EquiLiberi sta approfondendo attraverso il programma di sviluppo locale “1_to_1”, pensato specificatamente per Pinerolo e condiviso con le istituzioni locali, che punta all’attivazione di collaborazioni tra pubblico e privato, profit e non-profit, uniti per il raggiungimento di buone cause comuni. Un modello di progettazione partecipativa volto all’incremento dei volontari e dei fondi disponibili per le associazioni della città. Info: www.equiliberi.org

G.B.