Sabato 12 marzo l’incontro con i giovani e la sfilata per le vie del centro Quel tanto di retorica che basta alla circostanza e poi spazio ad una memoria vera, fatta di giovani e anziani, di professori e di studenti, ma anche di semplici cittadini che non hanno dimenticato la storia. O che, perlomeno, non si sono rifiutati di incontrarla.
Sabato 12 marzo, dalle 9 del mattino fino a sera, Pinerolo ha guardato al suo passato glorioso. Soprattutto a quel 1821 che ha visto partire, proprio dalla Cavalleria di stanza in città, un manipolo di valorosi animati da ideali destinati a fallire, nel breve, ma a far breccia nelle coscienze e nella storia. Il mattino, presso l’auditorium Baralis, studenti e giovani militari hanno partecipato all’evento “Il Risorgimento presentato ai ragazzi”. Nel pomeriggio dalla Cavallerizza Caprilli fino alla lapide posta sul Museo della Cavalleria, con una sosta di fronte al monumento del generale Filippo Brignone, una processione laica ha percorso le vie del centro.

La fotocronaca della giornata sul blog

http://alleporteditaliapinerolo.ilcannocchiale.it Le autorità civili e militari omaggiano il monumento al generale Filippo Brignone nella centrale Piazza Vittorio Veneto