Agosto 2014

Dopo la fantastica doppietta (vittoria nelle due manche) dello scorso Gran Premio del Belgio, il siciliano Antonio Cairoli vede il suo ottavo titolo mondiale sempre più vicino.

La quindicesima tappa del campionato, che si è svolta il 3 agosto sulla sabbiosa e tecnica pista di Lommel, ha decretato ancora una volta la supremazia del pilota messinese nei confronti dei più temibili avversari (battuti sulla pista di casa).

Il forte pilota della KTM Redbull non ha solo impartito un’altra lezione di guida a tutti, ma in Belgio ha ottenuto la quinta doppietta stagionale ed ha raggiunto il settantaduesimo Gran Premio vinto durante la sua brillante carriera, eguagliando Stefan Everts che si è però ritirato dalla carriera agonistica dopo avere conquistato il decimo titolo mondiale.

Mancano due gare al termine di questo avvincente Campionato del Mondo di motocross MXGP, il 7 settembre in Brasile e il 14 settembre in Messico, con il nostro portacolori saldamente al comando della classifica provvisoria con 81 punti di vantaggio (il vincitore di manche ne riceve 25) sul suo diretto inseguitore, il belga Jeremy Van Horebeek su Yamaha del Team Rinaldi.

Attualmente terzo Kevin Strijbos (Suzuki Rockstar) con 498 punti e quarto il compagno di squadra Clement Desalle con 484 punti.

Per conquistare l’ottavo titolo mondiale, al nostro Cairoli è sufficiente ottenere un terzo posto in una delle quattro manche ancora da disputare.

Antonio Cairoli entra di diritto nella storia del motocross, come uno dei piloti più forti e titolati, ricordiamo inoltre le due splendide vittorie (nelle due manche in cui ha partecipato) dello scorso Motocross delle Nazioni che si è svolto in Germania, dove non solo ha battuto i piloti più forti al mondo ma anche i temibili e velocissimi americani.

Valter Ribet

cairoli l'ottavo titolo _ vicino