TORINO. Domenica 18 febbraio la FIDAS ADSP (Associazione Donatori Sangue Piemonte) celebrerà i suoi 60 anni di fondazione. Nata dalla volontà dei Proff. Achille Mario Dogliotti e Cesare Rotta, oggi la FIDAS ASDP (Associazione Donatori Sangue Piemonte) racchiude quasi 140 gruppi comunali per un totale di circa 50.000 donatori. “Sarà una giornata di festa per tutta la nostra associazione – ha dichiarato il Presidente FIDAS ADSP, Giovanni Borsetti – 60 anni rappresentano un traguardo molto importante, che merita di essere celebrato in piazza ed in compagnia delle persone più importanti: i nostri donatori. La donazione di sangue, ancora oggi, rappresenta un gesto di grande altruismo e solidarietà. Poter rappresentare questa associazione è per me motivo di grande orgoglio.” La festa si svolgerà al mattino in piazza Castello con la presenza dei labari dei diversi gruppi comunali, l’esposizione dell’autoemoteca e l’esibizione del gruppo sbandieratori di Costigliole d’Asti. Successivamente, le celebrazioni si trasferiranno presso l’Unione Industriale per un momento più istituzionale, nel quale verranno consegnate le Onorificenze “Alessandra Re Rebaudengo”. Alla manifestazione hanno già dato conferma di partecipazione: • Chiara Appendino, Sindaco di Torino • Mauro Salizzoni, Direttore Centro Trapianti di fegato presso Città della Salute e della Scienza • Rosa Chianese, Responsabile SRC Piemonte • Anna Maria Bordiga, Direttore Banca del Sangue e del Plasma • Aldo Ozino Caligaris, Presidente Nazionale Fidas • Doriana Nasi.