Marzo 2014

 

L’associazione Teel-Ba, nel suo programma di attività, aveva da tempo previsto di aiutare le donne e i ragazzi dei villaggi di Boulbi, Kienfangue e Poésé che si trovano nel Comune di Komsilga a pochi chilometri dalla capitale del Burkina Faso, per creare e mantenere colture sotto forma di “orti comunitari” a scopi alimentari.
Il Centro di alfabetizzazione di Teel-Ba, la cui sede è nel villaggio di Boulbi, ha già avviato un programma di formazione all’agricoltura per la gente del luogo.
Questa nuova iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione che Slow Food International ha offerto dopo la segnalazione e ad una serie di incontri che la Cooperativa “Le Soutien” ha promosso con l’aiuto di Typhaine Briand, incaricata Slow Food per i paesi africani di lingua francese.
Grazie agli incontri che, dal mese di settembre 2013, avvengono regolarmente a Bra, il presidente di Teel-Ba, Irenée Tiendrebeogo, ha potuto partecipare nei mesi scorsi ad un corso propedeutico alla costruzione di orti in Africa.
Moussa e Sophie sono i delegati di Slow Food in Burkina ed hanno l’impegno di rendere concreto il progetto “Mille orti in Africa” attraverso un percorso formativo aperto a tutti coloro che, come Irenée, hanno preso impegni sociali e culturali con la popolazione locale.
Irenée, durante la sua formazione, ha potuto apprendere molte nozioni sulle culture bio. Moussa ha condiviso con lui la sua esperienza in Marocco e gli ha fatto conoscere le tecniche di cultura che Slow Food vuole esportare nelle zone del mondo più povero e meno abituato alle tecniche di compostaggio: questo metodo, infatti, favorisce la crescita veloce degli ortaggi e l’economia idrica.
Sophie invece ha condiviso con Irenée la sua esperienza di donna che aiuta altre donne burkinabée a rendersi più autonome economicamente. E questo ha coinciso perfettamente con quanto già da tempo viene fatto da Teel- Ba per le donne di Boulbi che lavorano al telaio e preparano bellissimi tessuti in cotone.
Da queste due esperienze, Irenée e la sua Associazione sono convinti di poter contribuire ad installare efficacemente degli orti ed anche degli allevamenti di polli locali in modo da produrre reddito.
Ovviamente per avviare gli orti e gli allevamenti servono finanziamenti da parte di Slow Food.
Bisognerà infatti coprire dei costi per poter accedere all’acqua attraverso i pozzi che già ci sono od avviarne degli altri e poter acquistare materiali da costruzione e animali da allevare.
Teel-Ba ha già del terreno disponibile donato dal Comune di Komsilga. Si tratta ora di pianificare bene gli interventi per garantire una loro concreta realizzazione.
La Cooperativa “Le Soutien” è disponibile a sostenere il lavoro di rete necessario per poter accedere ai fondi europei previsti. Scopo della Cooperativa è rendere il più autonoma possibile la popolazione locale ed aiutare a creare una scuola cattolica su quel territorio con il sostegno di Fratel Lino da Campo.

 

Irénée Tiendrebeogo – Mara Cassano